Area Riservata

White Ink: l'inchiostro bianco in stampa digitale

L'inchiostro bianco (White Ink) è indispensabile per ottenere in stampa risultati grafici leggibili quando si scelgono carte colorate in massa, di color nero e dalle nuance particolari, carte Kraft, supporti metallizzati, iridescenti oppure trasparenti.

Su questi supporti - creativi e al contempo speciali - l’uso del colore bianco è elemento integrante con cui creare effetti di grande impatto e arricchire il progetto di stampa.
Infatti può essere pensato per aumentare l'unicità di ogni stampato

  • come singolo colore White Ink = 1 colore
  • in aggiunta al nero K + White Ink = 2 colori
  • in aggiunta alla quadricromia CMYK + White Ink = 5 colori

L'uso dell'inchiostro bianco estende le opportunità di combinare supporti speciali e giochi di colore in molte applicazioni durante il processo di stampa digitale: white ink cover_esempio

  • Copertine con carte colorate, metallizzate e iridescenti
  • Sovracoperte in poliestere trasparente (pet film)
  • Rivestimenti per cartonati e confezioni
  • Sovrapposizioni con fogli trasparenti o semitrasparenti
  • Packaging speciali
  • Biglietti da visita
  • Inviti
  • Cartoline
  • Biglietti di auguri originali
  • Segnalibri in poliestere trasparente 
  • Etichette trasparenti
  • Vetrofanie
  • Segnaletica per vetrine
  • Campagne di direct mail personalizzate

Come avere stampe con inchiostro bianco?

Le nostre tecnologie di stampa digitale HP Indigo sono configurate fino a 7 stazioni d'inchiostro, di cui una è dedicata in modo esclusivo all'inchiostro bianco HP ElectroInk White.
Grazie all'innovativa architettura delle macchine da stampa in dotazione, possiamo variare liberamente la sequenza dei colori e ribattere il colore fino a 13 volte.

Ma già con 3 o 4 passaggi si ottiene un buon effetto coprente, tipo serigrafico, senza sostenere i costi delle lavorazioni tradizionali post stampa che richiedono avviamenti, più passaggi e tempi di asciugatura prolungati.
Al contrario, il nostro inchiostro bianco digitale asciuga quasi immediatamente, consentendo tempi di consegna rapidi.

L'immagine ad apertura della pagina mostra il risultato di stampa con 3 passaggi di bianco (a sinistra) e con 5 (a destra) su carta colorata Sirio Color Lampone.

L'inchiostro bianco può essere applicato in diversi modi al progetto grafico per far risaltare biglietti da visita, packaging, inviti, copertine, etichette ed altri materiali di comunicazione.
In particolare:

  • come unico colore per testi e loghi in stile monocromatico
  • selettivo per creare contrasto e aggiungere profondità solo ad alcuni elementi grafici
  • come base (tappeto) su cui stampare sopra i disegni a colori, rendendoli straordinariamente luminosi

Infine può essere ottenuto anche in laminazione spot ma è più costoso rispetto all'inchiostro bianco usato nel processo di stampa digitale.

Configurare il file PDF per la stampa con inchiostro bianco

Ecco le istruzioni per impostare il file PDF pronto per la stampa con inchiostro bianco.
Se hai domande o preferisci un confronto con i nostri tecnici, contatta gli operatori di prestampa che ti assisteranno nei vari passaggi.

  1. Crea un nuovo livello per le parti bianche del tuo disegno e chiamalo "White"
  2. Assegna un nuovo colore, preferibilmente una tinta piatta riconoscibile dal resto dei colori
  3. Salva il colore creato con il nome “White”, che corrisponde al canale in macchina da stampa
  4. Sul livello "White" con il colore "White", riempi gli oggetti che vorresti fossero colorati di bianco
  5. Seleziona la casella Sovrastampa riempimento e sovrastampa tratto (se applicabile)

NB: l’attributo “sovrastampa” determina risultati diversi. Se impostato, infatti, il colore bianco diventerà il fondo al di sotto dell’oggetto e/o dell’immagine selezionata, altrimenti il bianco verrà forato dall’immagine.

Il tuo file è ora pronto per essere inviato ai nostri sistemi di stampa offset digitale!